Questo sito NON utilizza cookie di profilazione. Proseguendo nella navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie eventualmente di terze parti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa.
SEMPRE
APERTO

CENTRO COMMERCIALE
LUN / SAB 9.00 > 22.00
DOM 9.00 > 21.00
AREA LUDICA
LUN / VEN 12.00 > 24.00
SAB 10.00 > 01.00
DOM / FESTIVI 10.00 > 24.00
CINEMA MULTISALA
LUN / VEN apertura 16.00
SAB / PREFESTIVI apertura 14.00
DOM / FESTIVI apertura 14.00
RISTORAZIONE
LUN / DOM fino alle 22.00
Piazza Grande Giostra fino alle 23.00
COSA CERCHI

Naviga la mappa e realizza tutti i tuoi desideri.
SPAZI ESPOSITIVI

Compila il form per prenotare uno spazio espositivo nelle nostre aree dedicate.

GOOD

NEWS

Il nostro blog pensato per darvi suggerimenti, ispirazioni e itinerari della nostra
città. Senza mai dimenticare le note di stile per vivere al meglio la tua quotidianità!

Tempo di Giubiana: la festa della Giobia
11-01-2017
Gennaio è tempo di Giubiana! La festa della Giobia è una tradizione lombarda che ricorre ogni ultimo giovedì di gennaio per scongiurare il trascorrere del tempo e propiziare il nuovo anno.
 
L’ultimo giovedì di gennaio nelle piazze dei paesi vengono realizzati grandi falò al centro dei quali arde un pupazzo vestito di stracci chiamato per l’appunto “Giubiana”. Dalle origini incerte, questo rito è legato alla tradizione contadina, che chiede benevolenza alle forze della natura per la nuova stagione della semina e del raccolto.
 
Si narra di una strega dalle gambe lunghe e le calze rosse, che si muoveva di albero in albero senza mai appoggiare un piede a terra. La leggenda racconta che la strega dei boschi si nutriva di bambini l’ultimo giovedì di gennaio. Una madre decise un giorno di prendere la strega per la gola preparando il celebre risotto alla monzese con la salsiccia. Mangiandolo fino a mattina, la strega non si accorse che il sole ormai saliva all’orizzonte e si trasformò in cenere.
 
In Brianza la Giubiana è raffigurata con il pupazzo di una vecchia strega dalle gambe lunghe, che viene bruciata per esorcizzare l’inverno e per simboleggiare il superamento dell’anno precedente con le sue difficoltà, che vengono simbolicamente lasciate alle spalle della comunità. Seguendo la leggenda, ancora oggi in questa occasione trionfa anche la preparazione del risotto alla monzese accompagnato da un buon vin brulé.
 
Tutti pronti per la Giubiana?
 
Fonte: www.turismonza.com 




POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE
La leggenda di San (...)
04-10-2017
Si narra che un tempo la Brianza fosse abitata da un terribile drago, che con la sua ira distruggeva ogni cosa. Il popol (...)

La Polenta dolce
20-09-2017

Sapevate che la Polenta può essere trasformata in un delizioso dolce autunnale facile da preparare? È (...)

La Triennale monze (...)
06-09-2017
Monza, ricca di storia, di bella gente e buon cibo, ma non solo. Anche l’arte è una delle cose che caratter (...)